Sulla SS335 piazzole di sosta trasformate in discariche. Borrelli:” Bonifiche urgenti. Più monitoraggio e pene severe per fermare gli incivili”

Gli assi viari tra Napoli e provincia versano sempre più in condizioni vergognose e  in molti casi banchine carreggiate e piazzole di sorta vengono trasformate in discariche a cielo aperto.

 Ecco cosa segnala un automobilista al deputato dell’Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli: 

“Le mostro le condizioni in cui versano molte delle piazzole di sosta sulle strade extraurbane della nostra regione: vere e proprie discariche a cielo aperto. Questa in particolare è una piazzola sulla SS 335, superstrada che collega le province di Napoli e Caserta e che percorro quotidianamente per recarmi a lavoro da circa tre anni, come migliaia di altri pendolari. Ebbene, in questo tempo nessuno ha mai provveduto a rimuovere i cumuli di rifiuti, che anzi sono stati dati alle fiamme più volte. A ciò si aggiunge la frustrazione mia personale di essere un medico in servizio presso un ospedale oncologico, che da un lato si dedica alla cura dei tumori mentre a monte vede annullata la sua fatica, dato che l’inquinamento dell’aria e dell’acqua continua ad avvenire, ignorato dalle autorità competenti sul territorio.”.

“Abbiamo sollecitato degli interventi di bonifica urgenti.” – dichiara Borrelli- “Servono però soluzioni definitive a queste inciviltà incontrollate: più fototrappole e pene molto più severe. Occorre, insomma, fare prevenzione e creare un vero deterrente per chi inquina e crea pericoli alla viabilità.”

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn