Stop alla bonifica del supermercato incendiato all’Arenaccia. I residenti: “Dopo 10 mesi ancora troppo menefreghismo e pasticci. Dicono che non ci siano fondi.”

Borrelli: “Pericolo alla salute pubblica che va eliminato con urgenza. I proprietari a maggio ci dissero che avrebbero provveduto subito.”. Venerdì alle 11 iniziativa di protesta

Sono trascorsi 10 mesi dall’incendio, scoppiato il 23 dicembre 2022, che bruciò il Sigma di via Colonnello Carlo Lahalle.  Lo scorso luglio furono tolti i sigilli al supermercato che era stato messo sotto sequestro per consentire alla magistratura di procedere alle indagini.


Il dissequestro dell’area avrebbe dovuto permettere gli interventi di bonifica che sono sì cominciati ma poi bruscamente interrotti.


Come raccontano alcuni residenti al deputato dell’alleanza Verdi-sinistra Francesco Emilio Borrelli, sembrerebbe che la bonifica abbia subito uno stop per mancanza di fondi:
“Dopo una settimana di bonifica i gestori del supermercato hanno bloccato la ditta e hanno dichiarato che al momento non hanno fondi e testa per continuarla.  I proprietari dello stabile invece si comportano come Ponzio Pilato, se ne lavano le mani. Abbiamo denunciato, ma da un anno quasi siamo sempre in questa situazione.
Inoltre pare che l’ultima ditta abbia rotto anche un tubo dell’acqua e abbiamo acqua stagnata che puzza ancora di più. Infine il supermercato risulta aperto dall’esterno, i topi infatti escono anche all’esterno. Un bambino poche sere fa, si è trovato la bestiolina sui piedi.” 


“La situazione si sta protraendo da troppo tempo. Sono 10 mesi che si va avanti così. Ora i proprietari devono darsi da fare, è a rischio la salute pubblica.  Eppure quando a maggio abbiamo partecipato al flash-mob dei cittadini, la proprietaria ci disse che ‘avrebbe provveduto subito alla bonifica”. Quindi le cose sono due, o è una bugiarda o abbiamo una diversa percezione del tempo e dell’urgenza. 
Ci appelliamo alla magistratura affinché tale situazione abbia finalmente una fine e siamo pronti a denunciare la proprietà”- ha dichiarato Borrelli che venerdì 6 ottobre parteciperà alle 11 a una iniziativa di protesta all’ingresso del sito andato a fuoco a Via Lahalle-incrocio con Via Arenaccia -di fonte supermercato DODECA’.

Video dello scorso maggio https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/993933881622654/

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn