Soccavo, impatto tra scooter ed auto. Centauro ferito. A Ischia drammatico incidente stradale. Muore un uomo. A Castellammare corteo di scooter sui marciapiedi.

Borrelli: ”Troppi incidenti e tragedie. Troppi sciagurati alla guida. Servono più dissuasori e dossi e controlli a tappeto.”

All’alba di domenica 6 agosto a via dell’Epomeo, nel quartiere Soccavo, come raccontato da un cittadino al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli, è avvenuto un incidente stradale tra uno scooter, il cui conducente è rimasto ferito, ed un’automobile. Secondo quanto riportato dai testimoni, lo scontro sarebbe avvenuto a causa dell’elevata velocità a cui viaggiavano i veicoli coinvolti.


Un terribile incidente si è verificato ad Ischia. Un uomo classe 1965, intorno alle nove di questa mattina è deceduto a seguito di un drammatico incidente stradale. L’uomo viaggiava a bordo di uno scooter. L’incidente è avvenuto in via delle Ginestre ad Ischia. L’incidente ha visto coinvolto un pedone un operaio della italgas. L’uomo aveva posteggiato l’auto di servizio e stava attraversando la strada quando, per cause e dinamiche da chiarire, ha impattato con il dueruote che stava sopra giungendo lungo la strada.


L’altra notte i cittadini di Castellammare hanno denunciato un corteo di scooter sui marciapiedi nella centralissima via Fusco.

video: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/1008761593647968


“Troppi incidenti, troppi sciagurati alla guida, troppi bambini e anche neonati a bordo. Troppi che corrono come folli. L’ultima tragedia è avvenuta a Ischia con dinamiche ancora da chiarire ma purtroppo non passa settimana senza che avvengano incidenti gravissimi o mortali sulle strade di Napoli e provincia. Servono più dissuasori, più dossi e controlli a tappeto”- dichiara Borrelli- “A Soccavo un incidente simile a quello dell’altro giorno è avvenuto circa 2 settimane fa e numerosi altri si sono susseguiti nel corso degli anni. Non si può aspettare che avvengano ulteriori tragedie prima di decidersi ad intervenire. Staremo con il fiato sul collo delle amministrazioni finché questo non avverrà e a fine mese promuoveremo anche una manifestazione pubblica per la sicurezza stradale.”

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn