Pagano la sosta al parcheggiatore abusivo ma al ritorno la macchina è sparita. Accaduto durante il concerto di G. Finizio nel casertano.

Borrelli: “Non dategli soldi ma denunciateli. Durante gli eventi servono controlli e maniere dure per fermare questi sciacalli.”

Sono andati al concerto di Gigi Finizio ma al ritorno al parcheggio non hanno trovato l’auto. E’ accaduto al Belvedere di San Leucio lo scorso venerdì.  E’ quanto è stato segnalato da una lettrice alla redazione di Casertanew.

Sembra che un gruppo di spettatori abbia raggiunto il Belvedere in auto per assistere all’esibizione del cantante napoletano ma dopo aver lasciato l’auto in sosta in via dei Tessitori, dove c’era un parcheggiatore abusivo che ha chiesto loro la somma di 5 euro, al ritorno vettura non c’era.

“Come diciamo da sempre, non bisogna mai affidarsi agli abusivi per la sosta dell’auto ma, anzi, bisogna denunciare. Ovviamente le Autorità devono dar manforte ai cittadini che altrimenti rischierebbero ritorsioni, minacce o anche atti di violenza, come è accaduto sin troppe volte.

Sono anni che ripetiamo che durante gli eventi sportivi, musicali o di altro tipo devono essere disposti dei controlli e degli interventi Alto Impatto per arginare il fenomeno che in certe zone diventa insostenibile. Per certi soggetti, poi, non bastano i Daspo e le sanzioni, dovrebbero essere arrestati” – queste le parole del deputato dell’alleanza Verdi-sinistra Francesco Emilio Borrelli.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn