Nuovo blitz a Caivano con 400 agenti interforze. Durante la notte il deputato Borrelli al parco Verde: 

“L’ attività di ripristino della legalità deve essere incessante ma occorre pure combattere il degrado  e porre rimedio all’abbandono decennale. Pieno sostegno a Don Patriciello.”

A Caivano è in corso un nuovo blitz interforze, con l’impiego di oltre 400 uomini di polizia, carabinieri e guardia di finanza all’interno del Parco Verde e nelle località limitrofe. L’intera attività è controllata dall’alto da un elicottero della polizia e da uno delle Fiamme gialle. Durante la notte il deputato dell’Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli si è recato con Pino Grazioli al Parco Verde.

video: https://www.instagram.com/tv/CxJethzoM4X/?igshid=MTc4MmM1YmI2Ng%3D%3D

“Pieno sostegno a Don Maurizio Patriciello ,che in queste ore ha avuto il rafforzamento della scorta, e a tutte le persone perbene del Parco Verde che da troppo tempo subiscono la pressione asfissiante di criminali e spacciatori. L’attività dello Stato a Caivano deve essere incessante e continua fino a quando sarà ripristinata la legalità e dovrà poi proseguire per preservarla.”- dichiara il deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli –“L’intervento delle Istituzioni, però, non dovrà limitarsi solamente a quello di forza ma dovrà anche concentrarsi sull’eliminazione del degrado sociale e nel garantire agli abitanti condizioni di vita dignitose. Nel Parco Verde così come in tutte le periferie problematiche del Paese. Queste zone ‘dimenticate’ non sono frutto della casualità ma sono figlie dell’abbandono dello Stato che le ha lasciate in balia della criminalità e del degrado, per cui spetta ad esso porre rimedio.”

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn