Fuorigrotta. Panchina comunale installata da poco vandalizzata con scritta omofoba. Borrelli: “Oltre che la frase bisognerebbe cancellare certi pensieri retrogradi ed incivili.”

A Fuorigrotta una panchina stradale recentemente installata è stata subito vandalizzata e ricoperta con una scritta spray che riporta una frase omofoba.

E’ il titolare della stessa ditta incaricata dell’installazione dell’arredo urbano a diffondere la notizia rivolgendosi al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli: 

“Abbiamo una fabbrica di arredo urbano in provincia di Napoli ed abbiamo arredato con le nostre panchine e fioriere piazza Trieste e Trento e lo spazio di fianco al glorioso teatro San Carlo.

Siamo orgogliosi del nostro lavoro, e dei nostri prodotti, e quando vedo le nostre cose per le strade della nostra città, mi inorgoglisco.

Stiamo effettuando una grossa fornitura di panchine a Fuorigrotta, zona Leopardi. La foto che mi hanno mandato mi ha spezzato il cuore.

Alcuni soggetti con una bomboletta spray e con delle frasi orrende rovinano un lavoro fatto, e rendono vano uno sforzo economico per l’amministrazione comunale e tolgono la bellezza di un quartiere ai cittadini perbene.”.

La panchina vandalizzata si trova in via Sebastiano Veniero e la X municipalità immediatamente avvisata è subito intervenuta.

“Incivili e squallidi. Ci auguriamo che quanto meno possano rendersi conto e pentirsi del loro gesto squallido e farsi avanti per cancellare quello scempio. Sarebbe ancora più importante cancellare certi pensieri dalla mente di questa gente.

A Napoli purtroppo c’è chi fa e chi disfa. Questi ultimi diventano sempre più un problema per la nostra città, un problema che diventa sempre più drammatico“- il commento di  Borrelli

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn