Chalet a Mergellina chiuso per la musica alta: ma il provvedimento riportato sul foglio esposto dal locale è un falso. Borrelli: “Chiesti controlli. Qui troppa anarchia e ognuno fa quello che vuole.”

A Mergellina uno dei tanti chalet della zona avrebbe esposto un manifesto su cui è riportato un provvedimento di chiusura dell’attività emesso dal SUAP(Sportello Unico per le Attività Produttive).

Il foglio, come spiegano anche dei cittadini che si sono rivolti al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli, sarebbero un falso anche se il provvedimento invece risulterebbe effettivo.

“Questo chalet a Mergellina, tra Casa Infante e Mario Tortora, espone una sequela di manifesti indegni e palesemente falsi, pubblicando, come si vede, a nome del Servizio SUAP che non ha mai stampato quel manifesto.”- ha raccontato uno dei segnalanti che tra l’altro è tra quelli vittime del volume altissimo che anche in piena notte emette il locale per attrarre clientela.

“Abbiamo segnalato la vicenda alla Polizia Municipale richiedendo delle verifica su questa attività che effettivamente risulta sanzionata per il volume eccessivo in orari non consentiti e oggetto di svariate proteste.”- ha commento Borrelli con i consiglieri municipali di Europa Verde Lorenzo Pascucci e Gianni Caselli – “A Mergellina, purtroppo, vige l’anarchia assoluta  e ognuno pensa di fare ciò che vuole violando le regole e provvedimenti come quello riportato sul manifesto dovrebbero essere presi per davvero ed esposti in modo corretto dato che la situazione è da troppo tempo fuori controllo soprattutto per i residenti che, maggiormente nel fine settimana, devono fare i conti con bagordi, schiamazzi,  musica ad altissimo volume e caos.”

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn