A Ponticelli una fermata del bus immersa in una discarica di rifiuti incendiati.

Borrelli: “Chiesti interventi urgenti e verifica dei danni ambientali. Ora è tempo di fare guerra agli inquinatori.”

A Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli, una pensilina della fermata degli autobus della linea Anm è completamente immersa tra le ceneri, la monnezza, residui di rifiuti incendiati e le sterpaglie bruciate.

A denunciarlo è un cittadino che si è rivolto al Consigliere Regionale dei Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:

“Siamo a via Argine e questa è la fermata 4106. Tutto intorno ci sono rifiuti che sono stati dati alle fiamme. Sicuramente ci sono pure dei rifiuti tossici. Come può essere che chi deve aspettare l’autobus debba sostare in una discarica?”.

“Abbiamo chiesto delle verifiche sui danni prodotti dai roghi e degli urgenti interventi di bonifica. Evidentemente si tratta di un’area utilizzata come discarica illecita e qualcuno ha pensato di dare alle fiamme i rifiuti.  Aree come queste vanno sottoposte a videosorveglianza ed occorre l’intervento della Polizia Ambientale per punire, molto duramente, chi sversa rifiuti illecitamente e crea danni ambientali di tale portata.”- le parole del consigliere Borrelli.

video: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/589610005886940

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn